XVI Anteprima Vini della Costa Toscana

I prossimi Sabato 6 e Domenica 7 maggio le sale e i chiostri del Real Collegio di Lucca ospiteranno, per la XVI edizione di Anteprima Vini, i vignaioli della Costa Toscana che illustreranno in prima persona le nuove annate dei propri vini.

110 i produttori presenti ai quali si aggiungono 6 vignaioli della regione vinicola ospite di questa edizione, la Languedoc Roussillon francese.

Un risultato che conferma la crescita costante di una manifestazione che in soli due giorni permette di scoprire, degustare, acquistare oltre 600 etichette, di partecipare a laboratori con verticali esclusive e masterclass uniche, nonché di conoscere in presa diretta le storie di tanti produttori che hanno scelto la Costa Toscana per dar vita a vini di decisa tipicità territoriale.

Accanto alle degustazioni “en primeur”, da sempre peculiarità della manifestazione anche se riservate solo agli addetti ai lavori, gli approfondimenti sul vino dedicati ad appassionati e ad esperti ma anche a chi si avvicina per la prima volta alla magia del vino.

Novità assoluta quest’anno, la masterclass dedicata a un fuoriclasse: “L’Ora da Re 1932. Un vino ritrovato”, particolarmente apprezzati dal compianto Luigi Veronelli.

Per un amante delle bollicine quale sono, non posso non segnalare il laboratorio “METODO CLASSICO, TRA FRANCIACORTA E COSTA TOSCANA” condotto da Bernardo Conticelli a testimoniare, se ancora ce ne fosse bisogno, un fenomeno che sta prendendo sempre più piede sulla Costa Toscana.

Ai prodotti già noti degustati nel corso delle varie edizioni di Figli di una Bollicina Minore

Cupelli – L’Erede Brut Limited Riserva;Diegale – Cuordicru; Podere La Regola – Vino Spumante Brut; Fattoria di Montechiari – Donna Catherine; Tenuta Mariani – Il Segreto Rosé Brut

si aggiungono Michele Satta – Michele Satta Spumante; sangiovese in purezza degustato l’anno scorso, nella medesima sede, in formato magnum con l’etichetta prova “riserva di casa” che quest’anno è pronto per la commercializzazione e Usiglian del Vescovo – Il Bruvè che mi rammarico di non aver ancora provato, ma che sarà uno dei miei prodotti da testare. Le due etichette storiche della Franciacorta che completano la degustazione saranno: Bellavista – Bellavista Rosé e Contadi Castaldi – Pinònero NaturaI.

Anteprima non è solo vino. Anche in questa edizione il programma si allarga e si confronta con altri ambiti; primo fra tutti il cibo. La “contaminazione” vino-cibo interpreta il cibo di strada, puntando sull’autenticità della materia prima e riproponendo piatti della grande tradizione toscana – la pappa al pomodoro, la “ciccia”, la farinata – che possono essere degustati senza il supporto del desco e dell’apparecchiatura.

Che altro dire, che vi aspetto per questa due giorni di fuoco.

Per chi è interessato a condividere questa esperienza lascio le indicazioni del caso per raggiungermi.

Location: Lucca – Real Collegio

Quando: Sabato 6 e domenica 7 maggio 2017. Dalle 10 alle 17 apertura sala stampa e degustazioni en primeur. Dalle 12 alle 21 apertura banchi dei produttori.

INGRESSI

Acquisto del biglietto online e nei punti vendita autorizzati.

A pagamento: 25,00 Intero. 20,00 Ridotto (Soci Ais, Fisar, Onav, ASPI, Slow Food, Studenti di Enologia, Ordine degli Architetti di Lucca, visitatori con biglietto di Lucca Classica o del Giardino Botanico).

Gratuità (previa registrazione online) riservata a: titolari di ristoranti ed enoteche, sommelier professionisti, importatori, distributori, broker, agenti del settore vino, produttori di vino, enologi e agronomi viticoli professionisti, giornalisti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *